"WELCOME" di Antonia Calabrese




Nonostante il titolo, il libro di cui vi parlerò oggi è italianissimo.

Si tratta dell’opera prima dell’autrice Antonia Calabrese, nativa di Salerno ma toscana d'adozione, e, per questa volta, svestendomi dei panni di correttrice di bozze e editor, ho deciso di concentrarmi soprattutto su trama e contenuti lasciando perdere il resto. Vi chiederete perché. Anche se per certi aspetti potrebbe essere migliorato, questo è già, nell’insieme, un buon libro.

Le vicende narrate sono appassionanti. La trama ruota intorno alla figura della protagonista, atipica, fuori dagli schemi, che all’età di trentasette anni vive con la madre in un paesino in provincia di Rieti, dopo essere scampata, tanto tempo addietro, a un terremoto. Pur essendo una scrittrice di successo, è una donna che non è mai sbocciata. Ancorata a un amore del passato, defunto da decenni, traumatizzata dalla precoce scomparsa del padre, morto, sotto i suoi occhi, nel corso del sisma aquilano, quando lei aveva solo tredici anni, si divide fra l’affetto per l’adorata zia Renata, e l’autoritaria e dominante madre, Agata. Ha pochissime ma fidate amiche e un unico amico, gay, al quale è molto legata, oltre a un fratello, una cognata e una nipotina.

La protagonista di atipico ha pure il nome: Fidalma. Le sue fragilità e il suo ricco mondo interiore la rendono accattivante, umana, simpatica.

A un certo punto, la sua vita, scandita da ritmi estremamente tranquilli, quasi fuori dal tempo, viene perturbata da un accadimento imprevisto, che l’aiuterà a mettere in discussione le sue abitudini cristallizzate nel tempo e l'impostazione che ha dato alla sua esistenza.

Certo è che il destino sa tessere molto abilmente e in maniera originale la sua tela! La riscoperta di una storia familiare a lei sconosciuta e la spinta, anche se tardiva, all’emancipazione, la porteranno a crescere misurandosi con sé stessa e le sue paure.

Un romanzo di formazione, per certi versi, metafisico e visionario per altri.

L'ho apprezzato molto.

Siete pronti a leggerlo?


Search By Tags