"RAPITA" DI STEFANIA TRAPANI

“RAPITA” di Stefania Trapani narra la storia di Bianca, cinquantenne in piena crisi esistenziale,

che, un giorno, recandosi in banca, assiste a una rapina... dopodiché scompare letteralmente nel nulla.

Non lasciatevi trarre in inganno. Il romanzo non appartiene al genere giallo, ma a quello fantascientifico con tanto di varchi spazio-temporali, viaggi avanti e indietro nel tempo, pietre “miracolose”.

Il lettore viene proiettato in un futuro distopico che ha iniziato a muovere i primi passi nel 2015, con un “calo drastico del livello di attenzione”. L’avvento della tecnologia ha inciso negativamente sul grado di empatia e sul senso critico degli esseri umani favorendone l’omologazione. Nel 3017, la scienza ha sconfitto malattie ora mortali e la vita si spinge fino ai 250 anni di età. Il prezzo da pagare però è stato salatissimo. Il cibo è sintetico, gli istinti sono morti; le “nascite” controllate. Non esistono più la Bellezza, la Cultura, la Musica. Di umano c’è rimasto davvero ben poco.

In questa nuova realtà Bianca impara ad apprezzare nuovamente i suoi affetti e perfino la routine che tanto disprezzava, a riconsiderare la sua esistenza in un’ottica completamente nuova, molto più saggia, profonda e a superare il proprio egoismo, fino a concepire l’idea di sacrificarsi per il bene di qualcun altro.

Questo romanzo, molto ben scritto, offre più di uno spunto di riflessione: sull’uso deteriore della tecnologia; sul progressivo e preoccupante impoverimento culturale; sull’omologazione, tutti fenomeni che caratterizzano la nostra società e che spingono gli animi più sensibili a interrogarsi sulle sorti del genere umano. Quale futuro per le generazioni a venire?

In più, “RAPITA” pone l’accento sui rapporti di coppia, sull’egoismo che acceca, sulla superficialità incoraggiata dal sistema in cui viviamo, che ci fa perdere di vista ciò che di buono abbiamo, alimentando un’insoddisfazione cronica che ci impedisce di godere dello straordinario dono della vita.

Da leggere.

Search By Tags