Segnalazione de "La valle dell'amore" di Giulio Buonanno

Il post odierno è dedicato alla segnalazione di un libro dalla trama e dallo stile interessanti, che si fregia di un'ambientazione storica precisa.

Per darne un assaggio ai lettori di questo blog, ne riporterò un estratto:


Quella notte i due si sentirono più forti e pronti ad affrontare un nuovo giorno. Così erano le giornate di Taylor, una scommessa continua con la morte che si rinnovava a ogni alba. Al sorgere del sole Taylor fu condotto, sotto la minaccia di armi leggere, presso le sponde del fiume Kwai, che successivamentenel 1960 avrebbe preso il nome di Khwae Yai, dove era in costruzione un ponte. Un tratto di ferrovia strategico che avrebbe permesso un guado sicuro per il trasporto di uomini e merci necessarie alle forze nipponiche. Taylor era addetto al fissaggio dei componenti della struttura; spesso lavorava in equilibrio precario, sospeso nel vuoto o tra le impalcature di quella struttura ormai in fase avanzata di costruzione. Nonostante il rischio che correva, quelle ore che impiegava nella struttura del ponte erano le uniche ore dove percepiva una parvenza di libertà; di fatti, seppure sotto il mirino delle armi dei sorveglianti non si sentiva realmente minacciato data la distanza. Le guardie poste ai lati del ponte e sul tratto finito erano sempre abbastanza distanti; ogni tanto gridavano incitando gli uomini al lavoro infierendo soprattutto con coloro più vicini alla canna della loro arma. Taylor vide spesso cadere nelle acque sottostanti prigionieri sfiancati dal lavoro o perché colpiti, senza nessun motivo, da qualche sorvegliante. Quando il livello delle acque del fiume era basso i corpi di quegli uomini restavano visibili per diversi giorni, come monito per gli altri prigionieri. Altri caduti, più fortunati, venivano sepolti ai lati della linea ferroviaria: file di tumuli decoravano, in diversi tratti, i binari.Il giovane Taylor, più volte, pensò di cercare la libertà lanciandosi nel fiume, ma accantonò momentaneamente quell’idea consapevole del fatto che avrebbe dovuto aspettare un periodo più favorevole per quel gesto disperato.



Si tratta di "un romanzo d'altri tempi in cui l'amore, la guerra e avvenimenti storici si mescolano sapientemente dando vita ad un nuovo classico. Kate conoscerà l'amore e vivrà un'estate indimenticabile. La guerra imminente e altre avversità la porteranno a separarsi dal suo amato Taylor. I due giovani dovranno affrontare e superare gli ostacoli che la guerra metterà loro davanti. Kate porterà a termine una gravidanza aspramente contrastata da sua madre e dovrà vedersela contro i pregiudizi di una società maschilista. Taylor, arruolatosi nella marina degli U.S.A., vivrà, come tutti i soldati coinvolti, con la morte al suo fianco nelle acque del Mar Pacifico, teatro di cruenti scontri navali con i Giapponesi. L'unico contatto tra i due giovani è la corrispondenza, ma anche questa viene contrastata da chi dovrebbe invece preservarla..."


"La valle dell'amore", edito da Antipodes, è acquistabile anche tramite Amazon, a questo link:

https://www.amazon.it/valle-dellamore-Giulio-Buonanno/dp/8896926866


A questo punto, non mi rimane che augurarvi buona lettura!

#Lavalledellamore #GiulioBuonannoautore #amoreeguerra

Search By Tags