"La Dama Fantasma" di Felice Diego Licopoli


Ci sono veli che non vanno sollevati, porte che non devono essere aperte: questo il messaggio contenuto nell’ultima fatica letteraria del giovane autore calabrese Felice Diego Licopoli. Se la curiosità ha sempre mosso l’essere umano, spingendolo a superare i propri limiti, ci sono soglie che è assolutamente sconsigliato varcare. Pena terribili conseguenze, lacrime e dolore. “La dama fantasma”, paranormal thriller ambientato nella terra dell’autore, in una commistione di storia, miti e leggende, narra le vicende di un affiatato gruppo di giovani amici americani che spinti dal desiderio di saperne di più su donna Canfora, protagonista di una leggenda popolare calabrese, scelgono l’Italia come meta per una loro vacanza autunnale, invogliati anche dalle temperature elevate, proprie di quella zona, di un’estate climatica dura a morire. Curiosità mista a incoscienza giovanile, nonostante le ammonizioni di un pescatore che li esorta ad abbandonare quei luoghi, li spingeranno ad approfondire le loro ricerche su donna Canfora e a organizzare una seduta spiritica, attirando nelle loro giovani vite un demone che… Non è la prima volta che Felice Diego Licopoli affronta il tema di energie e presenze incarnazioni del Male e dell’eterna lotta delle forze demoniache contro il Bene. Una lotta sovrumana, spietata, cruenta, senza esclusione di colpi. Il demone evocato incidentalmente tramite la seduta spiritica si insinuerà nelle spensierate esistenze dei ragazzi, alterandone i comportamenti, snaturandone i rapporti, seminando morte e distruzione. Il libro non può definirsi un horror, di questo genere ha le caratteristiche solo nelle ultime sessanta pagine circa: prima di allora è il mistero, il paranormale, alimentato da presenze inquietanti, entità, fenomeni inspiegabili a farla da padrone contribuendo a una perdita progressiva e inarrestabile di normalità nelle vite dei giovani protagonisti. I personaggi de "La dama fantasma" sono ben caratterizzati, hanno personalità nette, decise e un’attenzione particolare è rivolta alle dinamiche presenti nell’ambito del gruppo, oltre che ai sentimenti, alle emozioni e alle motivazioni dei suoi singoli componenti. L’autore, tramite la descrizione della storia e delle leggende della sua terra, riesce a trasmettere tutto il suo amore per luoghi a lui cari e familiari. Non mancano riferimenti alle annosissime, radicate piaghe di questa splendida regione, ricca di storia e di bellezze naturali, che, come sottolinea Licopoli, potrebbe brillare in tutto il suo splendore, se non fosse soffocata da ‘ndrangheta e disoccupazione. Questo libro, pur non pretendendo di essere originale, ha il merito di unire leggenda, miti e storia a una trama ricca di personaggi e colpi di scena. La sua lettura potrebbe incuriosirvi fino a spingervi, se non li conoscete già, a visitare le località e i siti storico-archeologici menzionati dall’autore, godendo del mare e del sole della sua splendida terra.


Biografia di Felice Diego Licopoli

Felice Diego Licopoli è nato a Gioia Tauro il 17 ottobre del 1985. Dopo aver frequentato le scuole elementari e medie nel paese in cui è tuttora residente, Rizziconi, inizia il suo corso di studi al liceo Scientifico Michele Guerrisi di Cittanova. ... Sin dall’infanzia sviluppa una passione per le storie di fantasia e la narrativa, e sempre in questo periodo riempie un quaderno con piccole favole per bambini che compone lui stesso di proprio pugno. Durante gli anni a seguire inizia un ciclo infinito di letture di romanzi. Tuttavia gli studi universitari gli fanno prendere una direzione diversa dalla letteratura, in quanto Diego inizia a frequentare la Facoltà di Architettura con ramo in Storia e conservazione dei beni architettonici ed ambientali, all’università “Mediterranea” di Reggio Calabria dove si laurea il 17 Luglio del 2012 con una votazione di 93\110 ed una tesi sul Carcere Antico di Gallina. Dopo aver terminato gli studi universitari, riaffiora la passione per la scrittura creativa, così Diego pubblica due libri dal titolo “Strisce di Luna” e “Ghigo la mano della marionetta”, a cui seguono due saggi brevi pubblicati su “La bacheca di Kabyria”.


Link per l'acquisto del libro: http://www.amazon.it/dama-fantasma-Felice-Diego-Licopoli-ebook/dp/B0147FXC3U

#FeliceDiegoLicopoliautore #LaDamaFantasmalibro #recensioniautoriemergenti #promozioneautoriemergenti #blogperautoriemergenti

Search By Tags